Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

A tutto reggae sulle spiagge di Negril, Jamaica

 

A tutto reggae sulle spiagge di Negril 

Undici chilometri di soffice sabbia tropicale dove si suona e si balla la musica di Bob Marley. Rigorosamente dal vivo. La band si esibiscono in spiaggia, sotto i gazebo, sulle terrazze, nei roof garden. Di giorno si gode il mare o si va in giro a scoprire l’isola 

Il reggae è un ritmo travolgente e allegro. Le gambe si muovano da sole e in pochi secondi ci si ritrova sotto la luna dei caraibi a ballare la musica di Bob Marley, là dove è nata, in Giamaica.

Lungo gli undici chilometri di spiaggia di Negril, nella punta occidentale dell’isola, ci sono un infinito numero di locali dove si esibiscono band che improvvisano il reggae più autentico e nostrano. Si fa reggae ovunque, rigorosamente dal vivo: in spiaggia, sul lungo mare, sotto i gazebo, sulle terrazze, nei roof garden.

Negril ovviamente significa anche mare e che mare. Ancora oggi le spiagge del luogo sono in cima alla classifica dei luoghi esotici da visitare. Nell’entroterra, a Great Morass, è già grande natura. E’ una zona paludosa protetta, ricca di mangrovie dove vive un’imponente avifauna e grandi coccodrilli.

Se si ha voglia di girare in auto ci sono tanti itinerari. A partire da Nine Miles, città natale di Bob Marley e dal museo di Kingston dedicato al re del reggae.

Seguono Ocho Rios con i suoi mercatini d’antiquariato e di pittura naif, i centri duty free. A quattro chilometri ad ovest di Ocho Rios trovate le Dunn’s River Falls, cascate che scendono per 200 metri lungo gradoni calcarei, uno dei luoghi resi celebri dal film “Licenza di uccidere” con Sean Connery nel ruolo di James Bond, affiancato dalla splendida Ursula Andress (1962). A proposito. In Giamaica aveva la casa di vacanze Ian Fleming, il papà di James Bond. Esiste ancora nella baia di Oracabessa ed è denominata “Goldeneye”, il titolo di un altro film con al centro l’agente segreto 007. Per gli sportivi invece il Martha Brea Rafting, discesa su zatteroni di un fiume che si incunea in una fitta vegetazione tropicale.

Non dimenticate di fare delle puntate nel rigoglioso interno ricco di piantagioni di banane e cocco e non dimenticate di portarvi a casa il famoso caffè delle Blue Mountains.

In Giamaica vi porta il tour operator milanese “Un Altro Sole”. Sette notti all inclusive al Legends Beach Resort di Negril, più volo dall’Italia e trasferimenti, costano 1150 euro a persona in camera doppia dal 1° novembre al 18 dicembre. 

Informazioni e prenotazioni “Un altro Sole”, tel. 02 – 5731321. Sito: www.unaltrosole.com.


Tags

Viaggi e Gastronomia