Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Banner
Text Size
Banner

Lecce: Security Expo 2010, la fiera della sicurezza

Si sono appena spenti i riflettori sull’“Esposizione Euromediterranea per la Sicurezza Pubblica e la DifesaSecurity Expo”, un incontro annuale (di confronto internazionale) giunto quest’anno alla sua quarta edizione. L’evento, che ha come obiettivo quello di offrire un forum sulle tematiche della sicurezza, è ormai riconosciuto come un’importante e consolidata occasione per favorire scambi di informazione e di ricerche tra Governi, forze dell’ordine, forze armate, aziende private, associazioni, enti pubblici e di formazione dei paesi europei, in particolar modo di quelli che si affacciano sul bacino del mediterraneo.

Questo importante momento di aggregazione, nato sotto il patrocinio di alcune delle massime istituzioni dello Stato (Senato, Camera, Ministero della Difesa e dell’Interno), è promosso dall’Istituto Europeo e Mediterraneo per la Sicurezza (I.E.M.S.), istituzione nata per la realizzazione degli obiettivi contenuti nella “Dichiarazione finale della Conferenza Ministeriale Euromediterranea” di Barcellona (27 e 28 novembre 1995): trasformare il Mediterraneo in uno spazio comune di pace, stabilità e prosperità, attraverso il rafforzamento della sicurezza internazionale ed il dialogo politico. L’azione dell’I.E.M.S., che si volge prevalentemente attraverso la realizzazione di eventi dedicati al tema della sicurezza, è tesa infatti a favorire gli scambi tra le organizzazioni del settore, istituzionali e non, attraverso programmi di cooperazione e collaborazione, nonché con la realizzazione di progetti e di attività promozionali, per comunicare correttamente le più recenti politiche in materia di sicurezza.

Una novità introdotta quest’anno dall’organizzazione dell’evento è stata quella del “Safety Expo”, che ha affrontato il problema della sicurezza di persone e cose (safety), distinguendolo – anche per gli approcci e le metodologie da adottare per la sua soluzione – da quello derivante da pericoli provenienti dall’esterno (security).

Il Security Expo 2010 ha previsto anche uno spazio dedicato alla formazione degli studenti, provenienti da Scuole di ogni ordine e grado, nel campo della Sicurezza: particolare attenzione è stata riservata all’impegno nel ricordare ai giovani l’importanza della tutela della legalità e della corretta conoscenza delle Forze dell’Ordine, delle Forze Armate e delle loro rispettive competenze e specificità; ciò è stato possibile anche grazie a dimostrazioni tecnico-operative di intervento, durante le quali i ragazzi hanno potuto constatare ed apprezzare le differenti professionalità italiane che concorrono a garantire, con il loro impegno (in operazioni al di fuori dai confini nazionali), la tutela del diritto internazionale.

Gli studenti hanno infine partecipato al concorso “Security for Peace”, con la realizzazione di un prodotto multimediale avente per tema “Le Forze Armate presidio della legalità” (traccia ideata del Presidente Giorgio Napolitano): al vincitore verrà assegnata la Medaglia del Presidente della Repubblica.

La manifestazione salentina è stata sicuramente un’occasione importante, per tutti, per apprendere e diffondere la cultura della legalità, troppo spesso – disprezzata e negata – a vantaggio dell’illegalità, della violenza, del guadagno “facile”: disvalori troppo spesso proposti alle nuove generazioni come unico modello di comportamento. 

Giovanni CONOSCITORE


Tags

Fiere Sagre e Mercatini