Utilizzando questo sito si accetta l'uso dei cookies per scopi statistici. Maggiori info su
Text Size
Banner
Banner

Cosenza: 4 settembre, Amantea, ritrovata le testa della Vergine nella Natività di Bernini, la ricomposizione dell'opera

 Sabato 4 settembre  prossimo, alle ore 19,30, ad Amantea (Cosenza), presso il Complesso Monumentale di San Bernardino, verrà restituito alla collettività un frammento disperso di un’opera d’arte di sommo rilievo. Dopo due secoli è stata difatti ritrovata la testa della Vergine, appartenente alla pala marmorea di Pietro Bernini, raffigurante La Natività, conservata nell'Oratorio dei Nobili della stessa cittadina.

Interverranno all’iniziativa: Fabio De Chirico, soprintendente BSAE della Calabria; Gregorio Carratelli, priore Arciconfraternita SS. Immacolata di Amantea;  Francesco Tonnara, sindaco di Amantea;  Domenico Bevacqua, vicepresidente Provincia di Cosenza; Mario Caligiuri, assessore regionale istruzione e cultura; Francesco Celestino, custode provinciale Frati Minori Conventuali; Alessandra Anselmi, Università della Calabria; Francesco Prosperetti, direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria; Mario Panarello, Università della Calabria; Giuseppe Mantella, restauratore.

Lo storico dell'arte Mario Panarello  ha recentemente rinvenuto in una dimora privata il prezioso frammento di cui si erano perse le tracce. Il riconoscimento avvenuto su base stilistica è stato comprovato dal combaciare del brano con la parte mutila dell'altorilievo. L'opera, databile agli ultimi anni del Cinquecento rappresenta, nella produzione dello scultore toscano, padre del più famoso Gian Lorenzo, l'unico altorilievo presente in Calabria. Ascrivibile al periodo giovanile dell’artista documenta una notevole abilità tecnica e un’intensa capacità espressiva in un linguaggio già definito, che connota l'autore come uno dei più importanti scultori della tarda maniera.

Questo straordinario ritrovamento rappresenta un prezioso tassello che suggella l'attività della Soprintendenza per i  Beni Storici,  Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, diretta da Fabio De Chirico, che ne curerà  l’intervento di restauro.

Fonte e foto: comunicato stampa Ministero per i beni e le attività culturali della Calabria 31 ago. 2010


Tags

NOTIZIE